Lo gnocco fritto modenese: la ricetta

GnoccoFritto.gif 

È una tipica preparazione emiliana che si serve con salumi e formaggi. E fritta tradizionalmente nello strutto. Così diventa ancora più saporita e croccante ma meno leggera.

 

1) Preparate un impasto con 20 g di lievito di birra, 400 g di farina, un dl di latte e uno di acqua tiepida, 20 g di strutto, un cucchiaino di aceto e un pizzico di sale e di zucchero. Lavoratelo energicamente finché sarà liscio e omogeneo.

2) Formate una palla, praticate sulla superficie un taglio a croce, coprite con un telo e fate lievitare in luogo tiepido per circa 2 ore.

3) Stendete la pasta a uno spessore di 2-3 mm, tagliate la sfoglia a strisce larghe 5-6 cm, prima in un senso, poi nell’altro, in modo da ottenere tanti rombi uguali. lmmergeteli, pochi alla volta, in abbondante olio ben caldo e fateli dorare da ambo le parti.

4) Scolateli man mano su carta assorbente da cucina, tenendoli fino al momento di servire nel forno caldo spento con lo sportello leggermente aperto.

Lo gnocco fritto modenese: la ricettaultima modifica: 2012-02-25T21:15:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento